15/08/09

LA SVOLTA DELL'INGHILTERRA

Nel 2004 ho avuto il piacere di recarmi in Inghilterra, nel Leicestershire, per effettuare il servizio civile volontario europeo. Era da una vita che volevo vedere quei posti (sapete, passeggiare nei boschi, sorseggiare the all'ora stabilita, spiare le volpi che giocano nei giardini o nei parchi nebbiosi), ma di certo non mi sarei aspettato che la mia attività onirica si sarebbe evoluta così tanto. In realtà mi stupii per nulla, avrei dovuto immaginare che le cose sarebbero andate in quel modo: nell'alloggio dove stavamo (io e lo spirito affine che viveva quell'avventura con me) non c'era nessun tipo di apparecchio elettrico; niente radiosveglia, niente TV nè computer, niente microonde, anche i cellulari erano praticamente sempre spenti. Insomma, campi elettrici e magnetici ridotti al minimo, tanto più che la zona di residenza era sgombra da poco estetici tralicci o cose simili.
L'attività onirica ne fu rigenerata, così, dopo qualche giorno che ero arrivato, acquistai i "fogli gialli", che da allora sono diventati una fissa personale, e cominciai a svegliarmi quasi ogni mattina per disegnare e trascrivere le cose strane che in sogno avevo visto. Naturalmente ho dovuto fare una cernita, e ovviamente certe esperienze oniriche sono state escluse perchè trascritte male o illustrate in un poco opportuno dormiveglia.
DCF

1 commento:


  1. Non solo in blog-codec, ovviamente, ma: I'M YOUR FOLLOWER.

    RispondiElimina